Cerca
  • peruresponsabile

Taquile, isola del sole e dei fiori

progetti sociali
In viaggio da diversi giorni la mia prossima tappa è l'Isola di Taquile, piccolo lembo di terra lungo tre km e largo poco meno, che affiora per una cinquantina di metri appena dalle acque del lago Titicaca. Sull'isola vivono circa quattrocente famiglie divise in cinque comunità, a cui lo stato peruviano assicura il minimo indispensabile in termini di infrastrutture e servizi: un centro di salute e una scuola elementare, con personale che, per motivi logistici o in certi casi per le avverse condizioni del lago, non sempre è in grado di raggiungere l'isola e svolgere il proprio lavoro. Fu proprio per far fronte a questo tipo di difficoltà, e quindi per migliorare le condizioni di vita dei Tachileños, che, nel 2011, Peruresponsabile ONLUS decise di avviare un progetto rivolto ai bambini in età scolare e alle loro famiglie. Nacque così la Microbiblioteca Yachay Ñan, praticamente una via di mezzo tra un doposcuola e un centro culturale e di aggregazione giovanile. Yachay Ñan, che in Quechua vuol dire Cammino alla Cultura, è anche la meta del mio viaggio dal momento che, come ogni anno, la ONLUS invia a Taquile materiale didattico (dizionari, quaderni, penne, colori, ecc) e quesa volta il compito di attraversare il Perù caricando una valigia piena di libri fin sopra la parte alta dell'isola, dove si trova la biblioteca, spetta a me.


La traversata in battello dal porto di Puno alle coste dell'isola dura poco più di tre ore che, di solito, trascorro sul ponte o sul tetto della piccola imbarcazione. Da lì, cullati dal dondolio lento e ripetitivo delle onde, si può godere di una vista a 360° tra le più spettacolari di tutta l'America Latina. Le acque del Titicaca, scure e impenetrabili alla vista, sono arginate a Nord-Est dagli altopiani andini che terminano la loro corsa verso il lago con imponenti promontori color terra, e a Sud-Ovest dalle vette innevate e dai ghiacciai della cordillera boliviana. E così, una volta mollati gli ormeggi, con il porto alle spalle e gli argini del lago ormai lontani, la sensazione che si prova, quasi surreale, è di trovarsi in un mare circondato da montagne.

Sbarcati sull'isola ci aspetta la salita fino alla piazza del centro abitato, è un tratto abbastanza duro, ma reso comunque piacevole dall'atmosfera che si respira. Tutto attorno ci sono campi meticolosamente coltivati, fiori colorati, muretti a secco e archi in pietra che segnano i diversi sentieri dell'isola. Mentre l'aria che si respira profuma di foglie di eucalipto e muña, una specie di menta selvatica utilizzata in tutto il territorio andino per farci dell'ottimo mate. Durante il cammino, passando da un sentiero all'altro, cerco di ascoltare i commenti dei miei compagni di viaggio per vedere se qualcuno di loro ripeterà la frase che sento sospirare ogni volta che sono sull'isola: "Qui ci vorrei passare più tempo.. ..viverci per un po'". Ricordo che fu esattamente quello che pensai quando arrivai per la prima volta a Taquile anni fa e, anche questa volta, sorrido al constatare che c'è chi condivide il mio stesso pensiero. La giornata passa in fretta tra passeggiate e lunghe chiacchierate, visita alla biblioteca e mate caldo bevuto approfittando della vista di un tramonto impagabile. E quando il sole scompare del tutto dietro il confine boliviano, arriva il momento di accendere un fuoco che, assieme a una bottiglia di buon pisco, ci farà compagnia fino alle prime ore della notte. La mattina seguente, dopo i saluti che da queste parti non sono mai una semplice formalità o un rituale meccanico, ci incamminiamo verso il molo. Durante la discesa mi guardo attorno per l'ultima volta, e, in quel momento, penso che gli antichi abitanti di Taquile non avrebbero potuto scegliere nome migliore per questo piccolo angolo di paradiso: Inti Tika, in Quechua, Isola del Sole e dei Fiori.

Davide Viola

#taquile #titicaca #progettisociali #peruresponsabileonlus

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
stage in peru e volontariato in peru
  • Facebook Clean
  • Pinterest Clean
  • Twitter Clean
  • Google+ Clean